Parmigiano

Moderator: IpseDixit

User avatar
Itikar
Posts: 899
Joined: 2012-10-10, 19:56
Gender: male
Country: IT Italy (Italia)

Re: Parmigiano

Postby Itikar » 2014-09-13, 12:53

abc_conlang_123 wrote:C'è anche nel tuo dialetto la compresenza di "vû" ( usato per dare del voi, come forma di cortesia) e "vuèter" ( usato per il pronome di seconda persona plurale ) ?
Un tempo c'era un opposizione tra (voi allocutivo) e üatar/üatri (voialtri/voialtre), ma ormai l'allocutivo è percepito come arcaico o usato tutt'al piú in chiave ironica o scherzosa.

In mantovano, anche urbano, è attualmente presente soltanto la forma in -a. Nell'introduzione del suo vocabolario il Cherubini sosteneva che i mantovani di città colti nell'uso sorvegliato avevano la forma in -e, ma direi che da allora d'acqua sotto i ponti n'è passata. Inoltre il Cherubini non è esattamente la fonte piú affidabile sul mantovano.

Il cremonese al contrario ha le forme in -e. Es. máder (mant. mádar)

Del lodigiano sinceramente non mi son mai interessato, l'unico dialetto "lombardo" del quale mi son interessato è il cremonese. In lodigiano attuale com'era il "ci" clitico (non riflessivo) di prima persona plurale? E nel lodigiano antico?
In mantovano, come in italiano moderno e nei dialetti emiliani, abbiamo agh dal latino hic, mentre il cremonese, come il milanese e l'italiano antico, ha ne.
Quindi "lui ci guarda" tradotto sarebbe:
mantovano: lü'l ga varda Errato! Leggere sotto!
cremonese: lüü el ne vaarda

P.S.
Ho dato una svelta occhiata a questo sito e davvero non saprei se sia piú emiliano o piú lombardo.
Last edited by Itikar on 2014-09-13, 15:34, edited 1 time in total.
Fletto i muscoli e sono nel vuoto!
All corrections are welcome and appreciated.

abc_conlang_123
Posts: 220
Joined: 2014-06-16, 15:01
Gender: male
Country: IT Italy (Italia)

Re: Parmigiano

Postby abc_conlang_123 » 2014-09-13, 13:05

Del lodigiano sinceramente non mi son mai interessato, l'unico dialetto "lombardo" del quale mi son interessato è il cremonese. In lodigiano attuale com'era il "ci" clitico (non riflessivo) di prima persona plurale? E nel lodigiano antico?
In mantovano, come in italiano moderno e nei dialetti emiliani, abbiamo agh dal latino hic, mentre il cremonese, come il milanese e l'italiano antico, ha ne
.
Per quanto riguarda il lodigiano non sono in grado di risponderti.

In emiliano ho sempre sentito la forma "as" con frequente caduta del clitico pronominale :
Ló as guèrda : bolognese, modenese, reggiano
Lù as guarda : ferrarese e bassa modenese
Mentre per il "ci" di " lui ci andava" in emiliano c'è "agh" eccetto in bolognese che ha "ai" come il romagnolo.
Native :  (it)  (egl) Fluent :  (en) A2 :  (es)  (la) Curious about :  (fi)  (ja)

abc_conlang_123
Posts: 220
Joined: 2014-06-16, 15:01
Gender: male
Country: IT Italy (Italia)

Re: Parmigiano

Postby abc_conlang_123 » 2014-09-13, 14:15

Anche in emiliano, e ciò ha portato nell'italiano locale forme come "si piace x - si vediamo" per "ci piace x - ci vediamo ".
Native :  (it)  (egl) Fluent :  (en) A2 :  (es)  (la) Curious about :  (fi)  (ja)

abc_conlang_123
Posts: 220
Joined: 2014-06-16, 15:01
Gender: male
Country: IT Italy (Italia)

Re: Parmigiano

Postby abc_conlang_123 » 2014-09-13, 14:16

Ho sognato il post precedente o è stato eliminato ?
Native :  (it)  (egl) Fluent :  (en) A2 :  (es)  (la) Curious about :  (fi)  (ja)

User avatar
Itikar
Posts: 899
Joined: 2012-10-10, 19:56
Gender: male
Country: IT Italy (Italia)

Re: Parmigiano

Postby Itikar » 2014-09-13, 14:17

Ho controllato su una grammatica di mantovano (urbano) e sembra che anche lí sia cosí, al contrario di come ho detto sopra. A questo punto mi sorge il dubbio se quella del mio dialetto sia una peculiarità o una contaminazione dall'italiano. :hmm:
Fletto i muscoli e sono nel vuoto!
All corrections are welcome and appreciated.

User avatar
Itikar
Posts: 899
Joined: 2012-10-10, 19:56
Gender: male
Country: IT Italy (Italia)

Re: Parmigiano

Postby Itikar » 2014-09-13, 14:18

abc_conlang_123 wrote:Ho sognato il post precedente o è stato eliminato ?
No, l'avevo eliminato, perché controllando meglio m'era venuto il dubbio. :P
Fletto i muscoli e sono nel vuoto!
All corrections are welcome and appreciated.

User avatar
Itikar
Posts: 899
Joined: 2012-10-10, 19:56
Gender: male
Country: IT Italy (Italia)

Re: Parmigiano

Postby Itikar » 2014-09-13, 14:52

Ho controllato delle poesie d'un poeta locale e usa as come clitico di prima persona plurale non riflessivo. Le frasi originali son queste: "E se par casu fòm dal burdèl asduvresu perdunà" o anche "... ma gòm sempar n'à gran fam. La Cesira cùm l'Ernesta lìs prepara n'à gràn mnestra".
Quindi direi che il mantovano, incluso il mio dialetto, è come il bolognese e il reggiano.
Usare agh è dunque una contaminazione. Agh anche da noi vale quindi "gli/le" dativo oppure "ci" ma riferito esclusivamente a luogo.
S'impara sempre qualcosa di nuovo! :mrgreen:
Grazie per lo stimolo che m'ha spinto a indagare.

Son sicuro invece del cremonese che ha ne clitico non riflessivo e as come riflessivo (non solo per la prima persona plurale), poiché l'ho trovato su buone fonti e la mia zia me l'ha confermato qualche settimana fa quando ne parlavamo.

E son ugualmente sicuro del toscano guardiamosi nell'occhi per "guardiamoci negli occhi" italiano, visto che lo usa spesso la mia nonna e l'ho letto in diversi testi vernacolari.

Infine non avendo alcuna precedente esperienza di lodigiano non son in grado di giudicare l'accurattezza del sito c'ho trovato però nella pagina relativa ai pronomi mette come clitico pronominale diretto e obliquo ghe e come riflessivo se.
Last edited by Itikar on 2014-09-13, 15:24, edited 1 time in total.
Fletto i muscoli e sono nel vuoto!
All corrections are welcome and appreciated.

User avatar
Itikar
Posts: 899
Joined: 2012-10-10, 19:56
Gender: male
Country: IT Italy (Italia)

Re: Parmigiano

Postby Itikar » 2014-09-13, 15:17

Ho trovato ora nel libro d'una poetessa della frazione del mio paesino, dove il dialetto è differente solo un po' per il vocalismo, anche la seguente frase:
Ma nuatar a şugaum fina quand gniv a sera,
fina a quant, is ciamava: "Ma gni mia a casa a sena?"!

La traduzione fornita nel libro è questa:
Ma noialtri giocavamo fino a sera, fino a quando ci chiamavano: "Ma non venite a cena?"!

Le sottolineature son mie.
Last edited by Itikar on 2014-09-13, 15:58, edited 1 time in total.
Fletto i muscoli e sono nel vuoto!
All corrections are welcome and appreciated.

abc_conlang_123
Posts: 220
Joined: 2014-06-16, 15:01
Gender: male
Country: IT Italy (Italia)

Re: Parmigiano

Postby abc_conlang_123 » 2014-09-13, 15:58

È sempre interessante studiare i dialetti !!!
Altro fatto curioso per vedere questa volta l'influenza che ebbe il milanese sui dialetti settentrionali :
celo e gente nel tuo dialetto si dicono grossomodo cel, gent o sel, şent ? La prima forma è tipica del lombardo occidentale dalle Alpi a Pavia e si è imposta anche in vari altri dialetti, ma limitatamente a queste due parole.
In Emilia fino a Modena si dice cent, gint(a) eccezione arrivata da Milano al sistematico passaggio emiliano a z / ż ( cento / zĕint - viaggio / viâż, esempi modenesi ).
In bolognese invece rimangono le forme originarie zîl - żänt ( ä rappresenta /æ/ e la nasale successiva è geminata e velare ).
Native :  (it)  (egl) Fluent :  (en) A2 :  (es)  (la) Curious about :  (fi)  (ja)

User avatar
Itikar
Posts: 899
Joined: 2012-10-10, 19:56
Gender: male
Country: IT Italy (Italia)

Re: Parmigiano

Postby Itikar » 2014-09-13, 16:07

Gente si dice şent e ne sono arcisicuro, su cielo sono piú incerto ma credo si dica cel.

Il libro della poetessa di cui sopra mi conferma quest'uso. È un po' un misto quindi. :)
Fletto i muscoli e sono nel vuoto!
All corrections are welcome and appreciated.

User avatar
Levivah
Posts: 86
Joined: 2012-12-21, 16:56
Country: AT Austria (Österreich)

Re: Parmigiano

Postby Levivah » 2014-09-14, 20:39

Che discussione interessante e quanti spunti! Vi ringrazio per i numerosi link che mi metterò a spulciare non appena avrò una connessione stabile e decente.

Mi ha intristito constatare che ho così poco da contribuire anche data la mia scarsissima padronanza attiva del dialetto. Il solito eterno problema... mio padre è madrelingua dialettofono, capisco più del 90% di ogni conversazione e riesco a distinguere la provienienza dei parlanti, ma non so spiccicare parola a parte qualche frase. Intanto mi avete dato molti spunti per cercare nuovo materiale. Tempo addietro mi ero messa in testa di riformare la grafia del dialetto piacentino, obbligando mio padre a interminabili sedute linguistiche da cui lui usciva più confuso di me... ero giunta a una grafia basata sull'ungherese, ma avendo solo una persona di riferimento e poco tempo, l'impresa è stata accantonata. Ora ho scoperto che nel 2012 una rivista di studi locali ha proposto una grafia unificata basta su quella in uso nel bolognese: http://urtigapiacenza.wordpress.com/la-opu/. Ho anche scoperto un interessantissimo dizionario del dialetto dell'alta Val d'Arda con tanto di grammatica con esercizi. L'autore è per sua stessa ammissione uno studioso di storia locale, non un linguista, ma ho trovato molto apprezzabile il suo tentativo di essere il più rigoroso possibile. Purtroppo non sono a conoscenza di studi recenti sul piacentino.
A nyelv az egyetlen, amit rosszul is érdemes tudni.

abc_conlang_123
Posts: 220
Joined: 2014-06-16, 15:01
Gender: male
Country: IT Italy (Italia)

Re: Parmigiano

Postby abc_conlang_123 » 2014-09-14, 21:48

Comunque la "OPU" non è identica all'ortografia proposta dal sito bolognese, specie per la trascrizione delle vocali lunghe : la OPU raddoppia la vocale, mentre l'ortografia del sito bolognese usa diacritici.
Per le vocali nasali ha simboli specifici riscontrabili nelle versioni della favola "Il vento e il sole".
Native :  (it)  (egl) Fluent :  (en) A2 :  (es)  (la) Curious about :  (fi)  (ja)

abc_conlang_123
Posts: 220
Joined: 2014-06-16, 15:01
Gender: male
Country: IT Italy (Italia)

Re: Parmigiano

Postby abc_conlang_123 » 2014-09-14, 22:06

Corrispondenza delle ortografie :
IPA - sito bolognese ( OLM ) - OPU
a → a/à - a/à
a: → â - aa
æ → ä - ä
ɛ → ĕ - è
ɛ: → è - èè
ɔ → ŏ - ò
ɔ: → ò - òò
œ → œ - combinazione di ö e ò
ə → ë - ë
e → é - é
e: → ê - éé
o → ó - ó
o: → ô - óó
ø → ö - combinazione di ö e ó
ø: → ő - combinazione raddoppiata di ö e ó
i → i/í - i/í
i: → î - ii
u → u/ú - u/ú
u: → û - uu
y → ü - ü
y: → ű - üü

Questo per quanto riguarda le vocali orali.
Per le vocali nasali non credo ci siano differenze, ma l'eventuale suono "è" nasale si scrive ę con tilde oppure semplicemente ę.
Native :  (it)  (egl) Fluent :  (en) A2 :  (es)  (la) Curious about :  (fi)  (ja)

Koko
Posts: 5253
Joined: 2013-11-29, 6:50
Real Name: Jon Stockman
Gender: male
Country: CA Canada (Canada)

Re: Parmigiano

Postby Koko » 2014-10-19, 4:32

I've actually stopped Parmesan. I think the big factor was that many of the resources were in Italian, but the umlaut was kind of being a bother to me: it doesn't look good for a romance language. The diaeresis is better.

User avatar
Itikar
Posts: 899
Joined: 2012-10-10, 19:56
Gender: male
Country: IT Italy (Italia)

Re: Parmigiano

Postby Itikar » 2014-11-30, 15:25

Segnalo queste lezioni di parmigiano in due piccoli corsi che ho trovato sul tubo:
http://www.youtube.com/user/giovannipaolotv/videos
Fletto i muscoli e sono nel vuoto!
All corrections are welcome and appreciated.

marcomaini
Posts: 1
Joined: 2016-02-08, 18:37

Re: Parmigiano

Postby marcomaini » 2016-02-08, 18:43

NON SO SE HO SCRITTO NEL POSTO GIUSTO, VOLEVO UN'INFORMAZIONE CIRCA LA PRONUNCIA E LA SCRITTURA DEL PRIMO VERSETTO DI GENESI: In principio Dio ha creato il cielo e la terra. Come lo tradurreste in dialetto parmigiano? GRAZIE


Return to “Italian (Italiano)”

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests